International Black Sea University a Tbilisi
Progetto: Leopoldo Freyrie, Marco Pestalozza e Michele De Lucchi
Anno 2006-2008
 
Il progetto consiste innanzitutto nel disegno del masterplan del nuovo campus georgiano destinato ad ospitare diecimila studenti e poi nel progetto puntuale dei suoi edifici più rappresentativi: il rettorato, la Biblioteca ed il Centro Congressi, oltre alle aree esterne e verdi.
La coerenza tra masterplan e progetti architettonici fa della Black Sea University un organismo unico, pur sottolineando con approcci formali diversi le diverse funzioni, inserite in un progetto paesaggistico che recupera a dignità un’area periferica della città.
La scelta tipologica è quella di realizzare un Campus dove è sostanzialmente impedito l’uso delle automobili, con diverse gerarchie formali e funzionali di percorsi e spazi, secondo un concetto di utilizzo incentrato sugli studenti residenti per un uso del complesso di 24 ore al giorno.
Le architetture sono state ideate per creare, senza magniloquenza, spazi di studio e socialità attraenti e sereni.
 

@2015 FREYRIEFLORESARCHITETTURA

 

  • LinkedIn B&W
  • Facebook B&W
  • Google+ B&W